Visitatori:
Mico
Con il patrocinio del CIP
Whiteworld è un sito pensato, ideato e gestito da Gianmaria Dal Maistro e Tommaso Balasso: esso vuole essere un punto di riferimento per la parte agonistica dello sci disabili, in particolare le principali sezioni saranno due: la prima (About us) è dedicata ai realizzatori del sito mentre la seconda (WhiteWorld) sarà inerente a tutto il circuito di Coppa Europa e Coppa del Mondo.
Gianmaria e Tommaso atleti delle Fiamme Azzurre:
Da sinistra: Tommaso Balasso, Stefano Lippi, Carolina Kostner, Gianmaria Dal Maistro e Fabio Triboli
Finalmente un'altro traguardo raggiunto: si parla di giornata storica, giornata da ricordare...Oggi nella Sala d'Onore del CONI è stato firmato il protocollo d'intesa tra il CIP e il gruppo sportivo Fiamme Azzurre che prevede l'inserimento di tre atleti ed una guida nelle strutture del club della Polizia Penitenziaria, più precisamente di: Gianmaria Dal Maitro e Tommaso Balasso (sci alpino), Fabio Triboli (ciclismo) e Stefano Lippi (atletica).

Si apre una nuova era per lo sport italiano, queste la prime parole della cronaca della giornata odierna, raggiungibile al sito delle fiamme azzurre: ecco il link.

Riporto la versione a cura dell'ufficio stampa del C.I.P.

"Mi impegno ufficialmente a rimuovere gli ostacoli di natura legislativa che impediscono a molti atleti disabili di entrare a far parte dei corpi militari", con queste parole Giovanna Melandri, ministro per le Politiche Giovanili e Attività Sportive, ha concluso il suo intervento in occasione della cerimonia della firma sul Protocollo d'Intesa tra il Comitato Italiano Paralimpico e il Gruppo Sportivo delle Fiamme Azzurre, che si è svolta questa mattina presso il Salone d'Onore del CONI.
La Melandri ha ribadito la sua ferma volontà di aiutare il mondo paralimpico, un mondo in grado di trasmettere i valori più veri della pratica sportiva.
Entrando nel dettaglio del protocollo d'intesa, il Ministro ha affermato: "Vorrei che questo non fosse un matrimonio, perchè i matrimoni molte volte falliscono. Vorrei che fosse più un legame forte e duraturo ma allo stesso tempo non esclusivo, nel senso che sarebbe bello che altri corpi armati aprissero le loro porte ad atleti disabili".
"Questo salone è stato spesso testimone di eventi importanti - ha dichiarato Giovanni Petrucci, presidente del CONI - ma quello che stiamo vivendo questa mattina è qualcosa che va oltre. Voglio usare parole semplici: è una cosa bella. Quello che Pancalli è stato in grado di realizzare è qualcosa di straordinario. Il fatto che atleti disabili siano entrati a far parte delle Fiamme Azzurre è la dimostrazione che questi ragazzi sono atleti veri".
Dopo aver portato i saluti del Ministro Mastella, Luigi Ligotti, sottosegretario alla Giustizia, ha espresso tutta la sua soddisfazione per un accordo che rappresenta un salto culturale di grande rilevanza, in grado di sensibilizzare tutto il mondo dello sport.
"Solo qualche anno fa, questo progetto sembrava irragiungibile - ha dichiarato Luca Pancalli, presidente del Comitato Italiano Paralimpico e vice presidente del CONI - ma nessun risultato è figlio di sè stesso. Il Cip, in questo senso, ha sempre trovato la piena collaborazione non solo del CONI ma anche del Ministero delle Politiche giovanili e Attività Sportive". "Quello di oggi lo definisco un evento storico - ha proseguito il presidente del Cip - era importante, per noi, riuscire a dare risposte concrete ad atleti che onorano la maglia azzurra allo stesso modo in cui la onorano gli atleti olimpici. La mia speranza è che, partendo proprio da questo protocollo con le fiamme Azzurre, si possa permettere ai circa 200 atleti paralimpici di interesse nazionale di entrare a far parte dei gruppi sportivi militari. Certo, ci sono dei limiti legislativi, in questo senso, ma c'è anche una legge dello Stato che garantisce il lavoro alle persone disabili e, in questo senso, contribuiremmo ampiamente all'applicazione di tale legge".
Di giornata storica ha parlato anche il giornalista Franco Lauro, che ha condotto i lavori della cerimonia, sottolineando come questo protocollo possa essere veramente il punto di partenza per una nuova era dello sport.
"L’obiettivo di inserire atleti disabili nei Gruppi Sportivi espressione di Corpi di Polizia ad ordinamento civile e militare è da tempo un obiettivo del Cip e del suo presidente Luca Pancalli - ha dichiarato Ettore Ferrara, capo dipartimento della Polizia Penitenziaria - oggi, grazie alla sensibilità dimostrata in questi mesi dal Dipartimento dell’Amministrazione Penitenziaria e dal Gruppo Sportivo Fiamme Azzurre, il progetto si è potuto finalmente realizzare". "E' bello ritrovare concetti come lo spirito di sacrificio, il superamento dei limiti umani, il riconoscimento del valore dell’avversario, valori straordinariamente presenti negli atleti paralimpici''.
news
Ultima modifica:
4 dicembre 2007



Firmato protocollo d'intesa CIP-Fiamme Azzurre:
Ore 11.30 - Sala d'Onore del CONI - ROMA. Il protocollo è leggibile qui.

Cittadinanza Onoraria di Torino:
Ore 13 - Palazzo Civico - Sala Rossa - Il presidente del Consiglio Comunale Beppe Castronovo consegna la cittadinanza onoraria alle atlete e agli atleti italiani vincitori di medaglia d'oro ai XX Giochi Olimpici Invernali e ai IX Giochi Paralimpici invernali di Torino 2006.

Rassegna stampa Paralimpiadi Torino 2006
Foto della Settimana